Sezioni

Fantascienza e intelligenza artificiale: intuizioni, paure, critica sociale

Conferenza e letture a cura dell' Associazione culturale "I Semi Neri"

Come la fantascienza ha utilizzato l'Intelligenza Artificiale all'interno delle proprie trame, sia come espediente narrativo, sia come strumento per realizzare una critica sociale del futuro e, tramite questa, della società? Queste sono le domande che si sono posti i relatori. Da Frankenstein, forse prima A.I, della storia, per arrivare ai grandi della fantascienza come Asimov (Racconti su Multivac, Racconti sui Robot), Dick (Non solo Blade Runner, ma anche Abramo Lincoln Androide),  King (Blane il Mono) Gibson (Neuromante), R.U.R. (Rossum's Universal Robots) (1920) di Karel Čapek. con il primo esempio di robot schiavi che si ribellano. Un viaggio nelle paure nelle intuizioni dell’uomo. Gabriele Sorrentino, Public Historian e scrittore si occuperà della narrativa, Matteo di Legge, Public Historiam, del cinema e della fiction.

Relatori:
Gabriele Sorrentino (Associazione di Scrittori I Semi Neri e XOmegaP - laboratorio di scrittura creativa)
Matteo di Legge (Associazione Pophistory)

Modera Francesco Iori (Alchimie Digitali)

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/09/05 15:25:00 GMT+2 ultima modifica 2019-09-12T09:49:34+02:00